• +39 090 2141034
  • info@studiofisioterapiacalimeri.it

MEDICAL COLD THERAPY SYSTEM SRN01-II

MEDICAL COLD THERAPY SYSTEM SRN01-II

La crio-compressione è un sistema terapeutico adottato nelle cliniche di fisioterapia, negli ambulatori e nei centri ortopedici, per ridurre al minimo l’edema, il dolore, le infiammazioni dei tessuti traumatizzati ed i tempi di recupero. SRN01-II Medical Cold Therapy System è stato progettato seguendo l’anatomia del corpo umano, ed è il dispositivo per la crio-compressione ideale per il recupero post-operatorio e nella traumatologia sportiva.

LA CRIO-COMPRESSIONE RIDUCE GLI EDEMI ED IL DOLORE 

La Crio-compressione provoca vasocostrizione e la diminuzione dell’afflusso sanguigno nelle zone trattate, riduce l’infiammazione e la sensibilità delle terminazioni nervose ed allevia il dolore.
Il tempestivo e veloce utilizzo di Medical Cold Therapy System può effettivamente ridurre il gonfiore della zona infortunata entro le 4-6 ore, accelerando i processi di recupero.
La Crio-compressione ha effetti terapeutici e riabilitativi eccellenti sui tessuti traumatizzati, agevolandone il processo di guarigione.

PROGETTATO SEGUENDO L’ANATOMIA DEL CORPO UMANO, CRIO-COMPRESSIONE LOCALIZZATA

MEDICAL COLD THERAPY SYSTEM E’ EFFICACE E FUNZIONALE
I tutori si modellano facilmente alla parte del corpo da trattare, sono dotati di una struttura a nido d’ape che determina un’ottima aderenza al distretto corporeo in questione e di un sistema di innesti rapidi di facile utilizzo.

CONFORTEVOLE, IGENICO E NON IRRITANTE 
Gli speciali tutori per la crio-compressione sono realizzati in materiali medical grade e possono raggiungere rapidamente la temperatura di esercizio. Inoltre, anche in presenza di ferite con l ‘aiuto dei pad idrofobici isolanti, non irritante e delicati sulla pelle, si prevengono le infezioni, pur mantenendo l’efficacia.

UTILIZZO CLINICO

Principalmente utilizzata per terapie post-traumatiche, fase acuta di infortuni (distorsioni, lesioni muscolari, contusioni), dolori e lesioni articolari, fratture, artrosi, dolore e gonfiore post-operatorio.

CONTROINDICAZIONI

Il dispositivo deve essere utilizzato con cautela su pazienti che:

  • soffrono di problemi circolatori
  • soffrono di sindrome di Raynaud
  • non sopportano le basse temperature

Andrea Calimeri